Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Alimentazione e salute’ Category

E chi lo dice che l’alimentazione non ha valenze esoteriche (= interiori) profonde? A meno che non ci consideriamo alla stregua di macchine che devono ingurgitare semplice carburante per muoversi, le nostre abitudini culinarie possono dirci molte cose preziose su di noi.

Quando mangiamo, lo facciamo per ragioni che nulla hanno a che vedere con la sola e semplice fame. Mangiamo (o ci precludiamo di mangiare) per dimostrare qualcosa, per esprimere qualcosa, per evitare qualcosa, per controllare qualcosa, per reprimere qualcosa; solo rare volte lo facciamo coscientemente per gioire della vita con gratitudine.

Una storia chassidica ben rappresenta questo concetto:

A un neonato affamato, infreddolito, solo, spaventato o confuso dall’ambiente in cui si trova, la madre offre cibo e conforto. Il bimbo torna a sentirsi bene. E noi adulti che cosa facciamo quando abbiamo fame? Apriamo il frigorifero. Quando abbiamo freddo? Apriamo il frigorifero. Quando ci sentiamo soli? Apriamo il frigorifero. Quando non sappiamo quel che avviene nel mondo? Apriamo il frigorifero. Quando vogliamo ritrovare il contatto con il nostro vero io? Apriamo il frigorifero. È giusto che un neonato cerchi la soddisfazione di tutti questi bisogni nel seno della madre, che è la risposta a tutti i suoi problemi. Ma da adulti non possiamo aspettarci che tutte le soluzioni arrivino attraverso un unico canale. Cercando una soluzione immediata tutti i nostri problemi, abbiamo puntato in un’unica direzione mentre, in realtà, avremmo dovuto imboccarne molte altre. (altro…)

Read Full Post »

È forse questo post una pubblicità per il vegetarianesimo? No. Siamo noi forse dell’idea che le persone che mangiano carne sono brutte e cattive, oppure che sia loro preclusa ogni possibilità di crescita interiore? Certo che no.

Chiunque cerchi informazioni su quanto sia giusto e sano mangiare vegetariano, troverà una mole di studi scientifici, testimonianze e pubblicazioni a favore. Il problema è che anche chi cerca le prove di quanto sia bello e naturale mangiare cibi animali troverà altrettante prove a sostegno di questa opposta visione.

Insomma, possiamo metterci il cuore in pace sul fatto che non troveremo mai le prove oggettive della scelta alimentare più giusta.

Per quanto ci riguarda il problema non è aderire fanaticamente a un punto di vista piuttosto che un altro, ma nasce ancora prima ed affonda le radici nella naturale tendenza a non volersi porre troppi problemi e non volersi assumere le proprie responsabilità, cullando e difendendo la propria ignoranza per paura di approfondire. Occhio non vede, cuore non duole(altro…)

Read Full Post »

SALUTINVSiamo all’inizio dell’inverno che comincia ufficialmente con il solstizio del 21 dicembre, quello che ci attende è un periodo molto delicato per l’organismo.

I nostri tessuti arrivano a fine anno spesso intossicati dal carico di scorie accumulate nell’arco dei 12 mesi, e questa situazione di “pesantezza” rischia di essere ulteriormente aggravata dallo stress e dal sovraccarico alimentare, dovuto alle festività di questo periodo.

A farne le spese sono l’apparato digerente (soprattutto fegato e intestino), ma anche il sangue, la linfa, i reni e i polmoni, organi che governano i processi di eliminazione delle tossine e la rigenerazione dell’energia.

Inoltre in questo periodo dell’anno l’organismo è bersagliato dal freddo e dai virus influenzali che sono già in circolazione, ed è quindi costretto a far fronte a delle emergenze che in altre stagioni sono assenti. Così il rischio di accumulare tossine e infiammazioni aumenta e il sistema immunitario, stressato dal super lavoro tende ad essere meno reattivo.

Se non corriamo ai ripari sin da subito, le infiammazioni da lievi possono aggravarsi e alla lunga, far ammalare organi e tessuti e aprire la strada a disturbi come calcoli, coliti, gastriti, intolleranze e anche artriti, cistiti e gotta.

Interessante sapere che a livello biochimico, la reazione infiammatoria è associata alla presenza di determinati mediatori, tra cui soprattutto gli eicosanoidi (prostaglandine, prostaciciline, lipossine, leucotrieni, trombossani ecc.): questi rappresentano il bersaglio d’azione dei principali farmaci antinfiammatori, come acido acetilsalicilico, cortisone ecc., che sono in assoluto i medicinali più prescritti e più venduti. (altro…)

Read Full Post »

primavera16L’arrivo della primavera va preparato con i rimedi giusti che aiutino l’organismo e i tessuti ad accogliere la stagione più importante dell’anno.

Sino alla metà del mese di marzo il clima è variabile e le giornate con temperature in rialzo si alternano a giorni di pioggia torrenziali, bruma e freddo a volte anche intenso, con tassi elevati di umidità. Il sole dell’equinozio, che coincide col cambio di stagione, segna l’inizio delle grandi pulizie: in campagna, dove si liberano i campi dalle stoppie e si eseguono le ultime potature per stimolare la vegetazione, e nel corpo, che deve essere liberato dalle ultime scorie invernali.

Il novilunio del giorno 7 è il momento più indicato per fare scorta di cibi, erbe depurative e succhi rivitalizzanti che favoriscono l’eliminazione delle ultime scorie invernali e promuovono il rinnovamento dei tessuti, soprattutto per quanto riguarda la pelle e i capelli. Questo è il momento di liberarsi da ciò che è vecchio per rinascere e “cambiare pelle”. Già nel mondo assiro-babilonese marzo era consacrato a Tammuz, il dio che ogni primavera tornava alla terra dopo aver dimorato nel buio mondo sotterraneo.

Il 21 marzo, poco dopo l’arrivo della primavera, la luna piena aumenta il tono energetico generale e migliora l’attività delle ghiandole endocrine, in testa a tutte l’ipofisi. Questa ghiandola si trova alla base del cranio, molto sensibile al cambio di luminosità, svolge una serie di funzioni fondamentali per la rinascita primaverile, in quanto controlla come già detto l’attività di altre ghiandole endocrine (tiroide, surrene, ovaio, testicolo, mammella), che a loro volta regolano i meccanismi di ricambio cellulare e i processi rigenerativi. (altro…)

Read Full Post »

Tabby-point Birman cat and Sandy Netherland-cross rabbit, PeterSe ti consideri un amante degli animali,

se ti disgustano le persone che abbandonano i cani per le autostrade d’estate,

se ti fanno esplodere di rabbia le persone che uccidono i gattini perché troppo numerosi da accudire,

se non riesci a concepire le persone che maltrattano o trascurano i propri animali domestici,

se trovi incivili e riprovevoli le culture che vendono carne di gatto e di cane al mercato,

se anche tu scorgi un’anima negli occhi dei tuoi amici a quattro zampe,

se però non credi che lo sguardo di un cucciolo di cane sia diverso da quello di un vitellino,

se però non credi che i cani e i gatti abbiano un’anima mentre gli altri animali no, (altro…)

Read Full Post »

Ottobre è il mese autunnale per eccellenza. La terra si sta preparando per chiudere il ciclo vitale della natura, inizia una fase di raccoglimento dove le forti energie estive lasciano pian piano lo spazio a quelle invernali. Gli alberi un po’ alla volta perdono la loro linfa che li colora di verde per passare a toni più delicati e terreni. Cadono le prime foglie e tutto intorno si dipinge di ocra, arancione e marrone.

Anche il nostro organismo risente di questo passaggio e, in questo periodo la parte più sensibile, il sistema nervoso, va protetto e rinforzato. In questo periodo siamo spesso avvolti da una stanchezza psicofisica dovuta proprio al calo energetico che la natura sta passando e che peggiora col passare dei giorni proprio a causa della minor luce e dall’intensificarsi del freddo e dell’umidità. (altro…)

Read Full Post »

Durante l’estate le giornate sono più lunghe, i raggi del sole si manifestano con tutta la loro intensità e prosciugano la terra, la temperatura sale, ovunque assistiamo ad un esplosione di vita e colore.

È il momento di massima espansione, la natura è carica di forza vitale che viene convogliata nella formazione di fiori e frutti.

Anche nel nostro corpo l’energia è al massimo dell’espansione e vibra soprattutto a livello degli organi esterni, il metabolismo accelera e le cellule lavorano a ritmi vorticosi. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »