Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘denaro e spiritualità’

falso-guruLa tragicomica relazione tra business e spiritualità non finisce mai di stupire. Nonostante sia sufficiente approfondire anche solo un poco ogni tradizione iniziatica per capire che la compravendita degli insegnamenti sia tassativamente proibita, il mercato delle “sciocchezze altisonanti” è sempre prolifico.

Chiaramente c’è qualcosa di molto radicato – e malato – dentro di noi. Qualcosa che con ostinazione ci spinge ad associare (in)consapevolemente il nostro valore e la nostra autostima con la capacità di generare business. Qualcosa che ci induce ad inseguire il sogno (o incubo) del benessere economico come risoluzione ultima di ogni problema esistenziale. Spesso la nostra visione di noi stessi nelle vesti di un Buddha è in realtà molto più simile ad un turista milionario e spensierato sotto l’ombrellone in una spiaggia tropicale.

Evidentemente, la tanto evocativa immagine di Gesù che scacciava i mercanti dal Tempio con forza e determinazione, non piace molto. Sarebbe stato forse più comodo un Gesù più diplomatico, comprensivo, disposto a scendere a compromessi… magari per tariffe agevolate, o anche solo per offerte libere. Eppure, niente da fare. La furia di Gesù non la si riesce proprio a interpretare diversamente da quella che è stata. (altro…)

Read Full Post »

Buddha_denaro_businessC’è chi mi dice: “Voglio imparare a sentire il mio cuore, per dare preziosi consigli agli altri e migliorare me stesso. Voglio essere nel silenzio, nell’ascolto…”. In realtà vuole solo assecondare i suoi desideri, incoronare se stesso e confermare il suo ego.

Ma quando scorge l’orrore che si cela dietro le apparenze, quando scopre che mostro è il suo ego, finalmente si accorge che non c’è proprio niente da incoronare. Non puoi incoronare la merda, e ti chiedi come hai potuto sguazzarci dentro così a lungo…

Puoi startene seduto ogni giorno a praticare due ore di yoga, tre ore di vipassana più due di qi qong, ma di per sé potrebbe anche non servire a niente.

Quando ti innamori invece, guarda come ti senti. Qualunque forma di meditazione tu abbia sperimentato in tutta la tua vita probabilmente non è mai riuscita a trasmetterti nemmeno una centesima parte di quello che senti quando ti innamori.

Puoi meditare per anni e non succede niente: perchè? Perchè non c’è amore. E alla fine diventi come una statua con la testa vuota. In effetti, avere la mente libera potrebbe anche essere un vantaggio, ma se è il cuore ad essere vuoto, allora con c’è vita, non c’è passione.

Innamorati, questa è l’unica cosa che conta. Ma non di un essere umano: innamorati di un principio divino. (altro…)

Read Full Post »

Sarà forse per colpa della crisi, ma il commercio spirituale diventa sempre più concorrenziale. Scendono i prezzi e salgono le promesse. Ormai il contatto diretto con Dio lo si può ottenere già dopo pochi giorni ed anche a buon mercato, ed è diventato quasi demodé.

Se qualcuno vi apre il settimo chakra state pur certi che qualcun altro vi aprirà l’ottavo, e poi il nono, e così via. Se qualcuno si proclama il portavoce del messaggio di Khrisnamurti, l’altro ci aggiunge Osho, o anche Gesù, e se non basta pure Buddha. L’importante è presentarsi più spirituali possibili per non perdere terreno e credibilità in questo Olimpo di offerte.

La chiarezza e il senso di realtà non pagano più. Riuscite ad immaginarvi il successo che si potrebbe ottenere pubblicizzando in questo modo un corso: “non sappiamo i risultati che ognuno di voi potrà ottenere, vi proponiamo semplicemente dei mezzi per affrontare in modo diverso la vita, e tutto questo non vuol dire che entrerete in un piano di esistenza divina”? È facile immaginare che il numero degli iscritti assomiglierà tanto ad un umilissimo zero. (altro…)

Read Full Post »