Feeds:
Articoli
Commenti

Rivolgo ora tutte le mie attenzioni e le mie energie a te, mio BA, affinché le tue parole possano scendere e fluire dentro di me.

Senza di te non posso conoscere i lati nascosti del mio essere, e il mio spirito divino sarebbe destinato ad estinguersi privo di forza come un pezzo di carne.

Sono pronto a pagare il prezzo necessario, perché la tua sapienza è ormai la mia unica ancora di salvezza. Ho deciso di aprirmi a te! […] È ormai diventato troppo faticoso vivere senza poter fare affidamento alla tua presenza.

Continua a leggere »

Nessuna parola sarà in grado di riprodurre l’atmosfera di meraviglia, tensione, sospetto, esasperazione, speranza, felicità, divertimento puro e l’infelicità più cupa che Gurdjieff riusciva a creare intorno a sé.

J. Bennet (1)

Le scuole – le scuole esoteriche – ci trasmettono idee che possono liberarci. Queste idee provengono da coloro che si sono liberati e questa conoscenza è stata sempre trasmessa. Ma le idee che insegnano sono uguali alle idee insegnate dal Lavoro. Il Lavoro insegna idee liberatorie, ma l’azione di dette idee non saranno fruttuose se una persona non riflette su di esse e non sente di doverle applicare a se stesso.

Continua a leggere »

Ho incontrato Gesù, ma… non è proprio come me lo aspettavo.

Pensavo fosse più alto, con i capelli più lunghi, con gli occhi azzurri, un po’ meno magro.

Credevo fosse più povero, ma che si vestisse meglio.

Pensavo fosse più generoso in alcune occasioni, altre volte invece trovo che lo sia decisamente troppo.  

Credevo fosse più simpatico, invece non è un tipo di tante parole e non è sempre piacevole stare in sua compagnia, a volte si prova un po’ di disagio.

Pensavo fosse sempre gentile, accogliente e amorevole, invece a volte usa anche parole dure e mi fa sentire giudicato.

Continua a leggere »

La moderna tradizione divide le Rune in tre Aettir, o famiglie. Ogni gruppo viene, singolarmente, chiamato Aett e contiene le otto Rune in cui è diviso l’antico alfabeto runico di 24 lettere chiamato Futhark. Kenaz è la sesta Runa del primo Aett.

Continua a leggere »

Pillole di ebraismo è il nuovo ciclo di approfondimento della Tradizione ebraica che si propone di offrire a piccole dosi alcuni elementi utili a conoscere i tratti essenziali dell’ebraismo. Per far questo vedremo, di volta in volta, alcuni termini fondamentali che si possono trovare all’interno del dizionario della vita spirituale ebraica.

Continua a leggere »

Dopo l’entusiastico riscontro della prima parte, Sabato 11 Giugno proseguirà presso la sede dell’Associazione Per-Ankh il secondo dei 4 incontri sugli stati di coscienza: dall’ipnosi alla meditazione, dal training autogeno all’immaginazione creativa. Gli incontri consentiranno nuovamente ai partecipanti non solo di conoscere i principi teorici a fondamento dell’argomento, ma anche di sperimentare in pratica l’oggetto della serata con esperienze dirette.

Gli incontri sono gratuiti e a numero chiuso. Per informazioni sull’evento e per chiedere di partecipare, preghiamo di contattarci direttamente.

Nona lettera dell’alfabeto ebraico. Il suo valore numerico è 9. Rappresenta il cambiamento di stato, il fango (Tyt in ebraico) che indica l’involucro protettore che consente la muta del serpente.

Continua a leggere »

L’importanza personale è uno dei nostri peggiori ostacoli sulla via della consapevolezza interiore. Si tratta di ciò che ci fa sentire offesi a causa di presunti fatti e misfatti orditi contro di noi da parte dei nostri simili, spesso per tutta la vita. L’importanza personale è la forma particolare in cui il nostro ego sistema e manipola la realtà, per autoaffermarsi e convincersi di essere reale. Difendere l’ego è infatti la nostra attività principale: consumiamo e sperperiamo un’infinità di energia solo per difendere e curare la nostra immagine, per influire sull’opinione che gli altri hanno di noi, per cercare di essere accettati, malgrado i nostri comportamenti negativi. Questo sperpero di energia, ovviamente, ci indebolisce.

Continua a leggere »

La sfida

L’apprendistato del giovane allievo procedeva costantemente con progressi notevoli, non solo agli occhi del Maestro ma del villaggio tutto. Le linee di energia, che circondano la terra, non avevano più segreti per lui. Era arrivato al punto che riusciva a percepire la loro energia anche con lo sguardo, le vedeva sotto forma di lingue di fuoco, di colore rosso, che fuoriuscivano dal terreno. Aveva imparato, dal saggio druido, l’arte d’ascoltare il vento ed interpretare i suoi messaggi. Il saggio diceva che il vento fosse il messaggero degli dei e per il nostro giovane apprendista, questa considerazione, era diventata realtà oggettiva.

Continua a leggere »

Sabato 21 Maggio verrà inaugurato presso la sede dell’Associazione Per-Ankh il primo dei 4 incontri sugli stati di coscienza: dall’ipnosi alla meditazione, dal training autogeno all’immaginazione creativa. Gli incontri consentiranno ai partecipanti non solo di conoscere i principi teorici a fondamento dell’argomento, ma anche di sperimentare in pratica quanto verrà esplorato insieme.

Le serate sono gratuite e a numero chiuso. Per informazioni sull’evento e per richiedere di partecipare, preghiamo di contattarci direttamente.