Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Egitto esoterico’

Cari lettori, vi comunichiamo che da oggi il libro “Il Cammino di Maat. Luci sull’antica sapienza egizia è disponibile liberamente e gratuitamente sul web in formato ebook, grazie alla gentile concessione dell’autore Joannes Yrpekh.

La stessa opera continuerà a rimanere comunque reperibile anche in versione cartacea, distribuita dall’editore Boopen.

È quindi per noi un vero piacere poter condividere con voi questo libro, invitandovi a scaricarlo nel link sottostante:

Il Cammino di Maat. Luci sull’antica sapienza egizia

Buona lettura!

____________________________________

Aggiornamento Luglio 2014: il presente volume non è più disponibile in versione download ma in ristampa presso Edizioni Ester.

Invitiamo pertanto gli interessati a farne richiesta alla propria libreria di fiducia.

Read Full Post »

Traendo spunto dal libro “Il Cammino di Maat”, ne riprendiamo alcuni brani inerenti all’interpretazione dell’antica scrittura egizia:

[…] Procediamo allora per gradi, iniziando ad analizzare il termine neter, che contraddistingue il concetto di Dio, in geroglifico

il cui significato letterale è FUNZIONE o PRINCIPIO.

Per quale motivo utilizzare una bandiera per esprimere il concetto di divinità?

Noi possiamo osservare che la bandiera contraddistingue un punto di riferimento, una direzione da seguire, così sono infatti gli dei per gli uomini; ma ancor più in profondità essa simboleggia lo strumento per mezzo del quale una forza che non è direttamente visibile si manifesta (sventolando lo stendardo), rivelando così la propria esistenza attraverso la constatazione e la verifica dei suoi effetti. Difficile scindere in una definizione del genere gli aspetti religiosi da quelli scientifici.

Consideriamo per esempio la legge di gravità: nessuno obietterebbe sulla sua esistenza, sugli effetti estremamente fisici e tangibili della sua forza. Eppure non la si può vedere, toccare, fissare, ed inoltre – cosa ancora più importante – non la si può eludere. Ecco perché Carl Gustav Jung incise sulla porta di ingresso della sua casa la massima: invocati o meno, gli dei sono presenti. (altro…)

Read Full Post »